SOSTENIAMOLANCONA!!!

Il Futuro Biancorosso regala soddisfazioni

 

Merita un doveroso riconoscimento l’impresa della Beretti Nazionale guidata da mister Finocchi che nel match con l’Inter di pari categoria, gara disputata in trasferta presso il centro sportivo dedicato all’indimenticabile Giacinto Facchetti, ha riportato una vittoria prestigiosa.

Risultato finale di 1 a 0 per i ragazzi in biancorosso e, sugli scudi, il bravo Davide Montagnoli che ha siglato il gol della vittoria.

Una bella soddisfazione per i ragazzi e per la società che vedono un ulteriore conferma del lavoro svolto e del potenziale che dal settore giovanile sta cominciando a maturare frutti preziosi.

Grazie Ragazzi !!!!

DM

 

1618135_4583862091254_1694246356621382725_o

Il calcio torna di domenica……alle 11.00

E si, grande ritorno, e allo stesso tempo novità assoluta, il calcio “che conta” torna alla domenica, ma alle 11.00.

Nelle riunioni del Gos, (gruppo operativo sicurezza) dove capita di venire convocati a vuoto, come stamattina, senza nemmeno uno straccio di preavviso, gli stessi operatori della sicurezza, che ovviamente e per fortuna non hanno il calcio come loro principale impegno operativo, si guardano intorno sbigottiti chiedendosi spesso se in realtà non si tratti di uno scherzo.

pallone sgonfio

 

E’ la realtà, si gioca, a favore di streaming, (accordo “all inclusive”  della Lega Pro che tutto può e poco paga), alle ore 11,00 orario più consono ad una messa  o come da tradizione alle partite dei bambini e delle squadre “minori”.

Il successo di pubblico per Ancona — Pistoiese  è garantito.

Nel frattempo nonostante carenze di fondi e finanziarie varie la polizia avrà presto in dotazione i famigerati “taser” che solo negli Stati Uniti hanno causato dal 2001 al 2008 , ben 334 decessi ed è fortemente criticato dall’ONU.

Verrà testato nel servizio pubblico negli stadi, come tante altre cose.

DM

Conferenza stampa Del Conero, la parola all’amministrazione comunale

 

Com’era prevedibile, e legittimo per un amministrazione comunale, la conferenza stampa di oggi ha dimostrato che ognuna delle parti coinvolte ha le sue argomentazioni, le sue ragioni, e soprattutto possibilità di proporre la propria versione dei fatti.

Puntuale la disamina e la cronologia dei rapporti fra amministrazione comunale e us. Ancona 1905 nel corso degli anni riportata dall’assessore allo sport Andrea Guidotti, supportato dal collega di giunta Maurizio Urbinati assessore con delega, fra le altre, al patrimonio ed ai lavori pubblici.

Inutile anche qui, come nella puntata prima, “trasmessa” all’Ancona Point a cura della US Ancona 1905 la settimana scorsa,  entrare ancora una volta nel merito delle varie questioni, non tanto perchè non si voglia o si debba dare ragione ad una parte piuttosto che l’altra, ma in quanto per i gli sportivi e cittadini anche oggi presenti ed interessati, la sostanza cambia poco, e se proprio un valore si vuole trovare in questo confronto, è meglio girare pagina.

 guidotti

 

Girare pagina significa però, prendere ciò che di buono è emerso in questi anni e riassunto in queste performance oratorie delgl ultimi giorni è sotto gli occhi e nelle speranze dei cuori biancorossi.

Esiste da una parte, uno dei pochi, l’unico nella realtà incontrovertibile dei fatti, imprenditore disposto ad investire nella città di Ancona e nello sport principale della città di Ancona, dei capitali che ovviamente, senza nasconderci dietro a false ipocrisie e giochini di potere da anciene regime, devono essere tutelati anche nell’interesse di chi sviluppa a proprie spese un investimento oltre a quello pubblico.

Su questo Andrea Marinelli ha dimostrato più volte il proprio interesse e disponibilità e crediamo che non sia un opportunità da lasciar cadere nel vuoto anche a costo di qualche passaggio a vuoto.

Dall’altra, l’amministrazione comunale ha un occasione per iniziare o contribuire attivamente a stimolare, dal punto di vista sportivo un progetto che avrebbe un significato anche dal punto di vista sociale non indifferente, ma soprattutto sicuramente anche di soluzione rispetto a problematiche degli impianti sportivi.

Ora per cambiare ci sono condizioni chiare e nuove e le carte sono tutte in tavola, scrivere una pagina che finalmente racconti una storia a lieto fine per i colori biancorossi è nell’interesse di tutti, altrimenti alla prossima conferenza stampa sugli impianti sportivi rischiamo che nessuno sarà interessato alle favole, a prescindere di chi le racconterà.

DM

 

Il cda Us Ancona 1905 del 13.10.2014

 

IL CDA DELL’ANCONA COSTITUISCE UN COMITATO PER I RAPPORTI COL COMUNE

 imageIl Consiglio di Amministrazione dell’ U.S. Ancona 1905 srl, riunitosi oggi pomeriggio, ha deliberato la costituzione di un mini-comitato interno che si occuperà di gestire i rapporti con il Comune di Ancona. Ne faranno parte l’ Amministratore Delegato Gilberto Mancini, Jonathan Carbonetti e Andrea Biekar, già componente del cda stesso e consigliere di Sosteniamolancona.

Inoltre, nel consolidamento del rapporto con Sosteniamolancona, il cda ha dato mandato alla suddetta associazione di provare a riallacciare i rapporti con tutti i club di tifosi dorici. Non solo. L’ U.S. Ancona 1905 continuerà ad appoggiare il progetto Ancona Respect e sempre in collaborazione con Sosteniamolancona saranno messe in campo altre iniziative che promuoveranno i colori biancorossi nelle scuole.

Infine il Presidente Andrea Marinelli, pur comprendendo i motivi della Curva Nord, auspica che i tifosi tornino a seguire la squadra in trasferta perché in questo momento cruciale per il campionato l’ U.S. Ancona 1905 non può fare a meno dei propri supporter.

Un gradito ritorno, la locandina della partita

 

IMG-20141014-WA0000

Comunicato Curva Nord Ancona

Riceviamo e pubblichiamo

 

 

cna

 

LA CURVA NORD ANCONA, RIBADENDO CON FORZA LA SUA APOLITICITA’ ,ONDE EVITARE RISCHI DI STRUMENTALIZZAZIONE , A SEGUITO DELLE ULTIME VICENDE RIGUARDANTI LE ESTERNAZIONI DEL PRESIDENTE ANDREA MARINELLI, RITIENE DI DOVER CHIARIRE ALCUNI PUNTI :

- DOPO UN INCONTRO CON LA SOCIETA’ E’ STATA CURVA NORD STESSA A SPINGERE LA SOCIETA’ A “GIOCARE “ A CARTE SCOPERTE , CON IL FINE DI RENDERE PARTECIPE PIU’ GENTE POSSIBILE , DELLA REALE SITUAZIONE IN CUI LA NOSTRA SQUADRA /SOCIETA’ VERSA E NELLO STESSO TEMPO CREARE UN BLOCCO UNITO CHE ABBIA A CUORE LE SORTI DELLA PRIMA SQUADRA DELLA CITTA’.
-
- RITIENE OPPORTUNO CHIARIRE CHE CURVA NORD CONSIDERA , LA SQUADRA UN PATRIMONIO DELLA CITTA’ CHE VA SOSTENUTA DIFESA E TUTELATA DA TUTTI , O ALMENO TRATTATA AL PARI DELLE ALTRE REALTA’ SPORTIVE ANCONETANE
-
- RITIENE OPPORTUNO CHIARIRE CHE RIMARRA’ IN ATTESA ANCORA QUALCHE GIORNO DI UNA RISPOSTA UFFICIALE DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E DEL SINDACO, FATTA DI DOCUMENTI E NON DI PAROLE , O MEGLIO ANCORA , DI EVENTUALI PROPOSTE PER UNA CONCRETA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE ESPOSTE
-
- QUALORA NELL’ARCO DI QUESTO TEMPO PERSISTA , IL SILENZIO , L’INDIFFERENZA , L’ARROGANZA , CHE FINO AD OGGI HA CARATTERIZZATO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE , INCOMINCEREMO AD AGIRE SECONDO LE NOSTRE MODALITA’ IN MODO DURO E DECISO .

CURVA NORD ANCONA

Luci a S. Siro….

Hanno ragione, hanno ragione, si probabilmente ognuna delle due parti ha le sue.

Ad Andrea Marinelli và riconosciuto l’impegno economico e finanziario sostenuto da molto tempo nel calcio ad Ancona.

Legittimo rivendicare quello che lui personalmente ha investito nel PsL prima e nella US Ancona dal 2010 in poi, sicuramente ricevendo in cambio molto meno di quello necessario per sviluppare un suo progetto sportivo.

10689851_10205197086917645_1697224710349391353_n

Nella conferenza stampa di oggi il presidente dell’Ancona ha sostenuto e rivendicato con dignità ed orgoglio il suo punto di vista confermato da tutti i presenti in rappresentanza dell’anima del tifo biancorosso: adesso il rischio è, oltre a quello di spegnere luci, di calare il sipario.

Senza entrare nel merito tecnico, praticamente inoppugnabile e supportato da un Sergio Schiavoni consulente tecnico di lusso ed  in gran spolvero, e delle cifre che ovviamente possono sempre essere valutate in sede appropriata, l’amarezza più grande è data dal fatto che Andrea Marinelli ed il suo progetto sportivo è, con il grande rischio di diventare era, la principale risorsa sportiva per la città di Ancona e che al di là di tutto sembra assurdo volersene privare.

L’amministrazione comunale avrà d’altro canto tutte le sue motivazioni e ragioni, e siamo sicuri che in un apposita conferenza stampa, si potrebbero argomentare giustificazioni o elementi di discussione eccellenti, ma la sensazione amara anche qui che facendo la conta degli errori e delle dimenticate responsabilità, il danno sia dietro l’angolo.

Marinelli è stato chiaro, “non attraverserò il limite che mi sono dato di un ulteriore intervento su quelle torri anche a rischio di far chiudere l’Ancona e ritirarmi, chi crede che mi possa frenare per paura di scendere dal treno sbaglia i suoi conti”.

Da parte dell’amministrazione certe posizioni e dichiarazioni risultano incomprensibili e danno adito a diversi interrogativi, che pero non risolvono la questione di fondo.

Si fa un gran parlare di un piano strategico per Ancona di progetti per il suo rilancio nel settore del commercio, del turismo, cosi almeno quanto si parla della famosa opportunità della città che dovrebbe ritornare ad essere effettivo capoluogo della regione.

Lo sport è un capitolo che non può essere e non è sottovalutato nelle amministrazioni in cui si cerca di mettere a sistema le energie del territorio, quando l’obiettivo è quello di elevare la qualità della vita di una città e della comunità che la vive.

Queste risorse oggi alle amministrazioni comunali mancano per ragioni che forse non è il caso di ricordare qui, ma è altrettanto evidente che non si scorge in lontananza una lunga fila di imprenditori o finanziatori pronti magari a investire qualche soldo in cambio della realizzazione di un progetto sportivo, mentre gli impianti, tutti, sono sotto la campana di vetro che permette loro di sopravvivere con la clausola del “fino a prova contraria” .

Siamo sicuri che sia un bene permettere che come a S.Siro le luci non le accenderanno più o stiamo scherzando ?

 

DM

Ancona Respect, un messaggio al cuore biancorosso della città

Presentato ieri il progetto di collaborazione fra Curva Nord e la scuola calcio Ancona Respect.

Nella cornice naturale della passione del tifo biancorosso, lo stadio Dorico di viale della Vittoria, i ragazzi della Curva Nord hanno presentato il risultato di un progetto di solidarietà e amore per la propria città che aveva ottenuto il netto rifiuto dalla amministrazione comunale del sindaco Valeria Mancinelli.

Saranno infatti utilizzati a sostegno del progetto di scuola di avviamento allo sport per l’inclusione sociale e contro ogni forma di discriminazione “Ancona Respect”, i fondi che originariamente erano destinati alla ristrutturazione di un parco pubblico cittadino da dedicare alla memoria dei tifosi della curva nord scomparsi.

2

La scuola calcio “Ancona Respect” ha come obiettivo principale lo sport come mezzo di istruzione ai valori di accettazione dell’altro e d’integrazione sociale, ed affronta in prima linea la durissima situazione regolamentare e legislativa che colpisce tutti i bambini extracomunitari nati in Italia e residenti con le rispettive famiglie da molti anni.

Un progetto quello di “Ancona Respect” che entra cosi nell’elenco delle tante, ed ignorate o nascoste, azioni positive che la Curva Nord ha sempre svolto per le quali ha ottenuto riconoscimenti e ringraziamenti anche se non richiesti.

L’U.s Ancona 1905, (che patrocina il progetto); la squadra che rappresenta la città di Ancona nel malandato calcio italiano, è l’obiettivo ultimo e principale per tutti quei ragazzini della città di Ancona che altrimenti non avrebbero potuto fare altro, che continuare a sognare la famosa “maglia e pallò”.

foto

 

Adesso quella maglia biancorossa, ha un valore in più, rappresenta anche la storia della passione biancorossa degli ultimi 40 anni.

Se non saranno campioni, sapranno sicuramente cosa significa quella maglia biancorossa, forse saranno tifosi, sicuramente sapranno a cosa può servire lo sport.

DM

 

Presented yesterday collaborative project between Curva Nord and Ancona Respect school football.

In the natural setting of the passion of cheering white and red, the stadium Doric Victory Avenue, the guys in the Curva Nord have presented the results of a project of solidarity and love for their city that had received the refusal by the city administration of Mayor Valeria Mancinelli .

Will in fact be used to support the school project to introduction to the sport for social inclusion and against all forms of discrimination “Ancona Respect”, the funds that were originally intended for the renovation of a public park to be dedicated to the memory of the fans of the curve north disappeared.

The football school “Ancona Respect” has as main objective the sport as a means of education to the values ​​of acceptance of others and of social integration, and faces in the forefront of the regulatory and legislative tough situation that affects all immigrant children born in Italy with residents and their families for many years.

A project to “Ancona Respect” which enters the list of so many, and ignored or hidden, positive actions that the Curva Nord has always played, for which he won awards and acknowledgments even if not required.

The U.S. Ancona 1905 (which sponsors the project); the team that represents the city of Ancona in the run-down Italian football is the ultimate goal for all those kids and the main city of Ancona who otherwise would not have been able to do anything else, that continue to dream the famous “shirt and Pallò.”

Now the red and white shirt, is worth more, it is also the story of the red and white passion of the past 40 years, if they will not be champions, will surely What does that red and white shirt, maybe fans will surely know a thing can serve the sport.

 

2j86

 

Präsentierte gestern Kooperationsprojekt zwischen Curva Nord und Ancona Respektieren Schule Fußball.

In der natürlichen Umgebung von der Leidenschaft der jubelnden Weiß und Rot, das Stadion dorischen Victory Avenue, die Jungs in der Curva Nord haben die Ergebnisse eines Projekts der Solidarität vorgestellt und Liebe für ihre Stadt, die die Weigerung der Stadtverwaltung von Bürgermeister Valeria Mancinelli erhalten hatte .

Wird in der Tat verwendet werden, um das Schulprojekt der Einführung in den Sport für die soziale Integration und gegen alle Formen der Diskriminierung “Ancona Respekt” unterstützt werden, um die Mittel, die ursprünglich für die Sanierung eines öffentlichen Parks vorgesehen waren, um die Erinnerung an die Fans der Kurve gewidmet werden Norden verschwunden.

Die Fußballschule “Ancona Respect” hat als Hauptziel, den Sport als Mittel der Erziehung zu den Werten der Akzeptanz des Anderen und der sozialen Integration, und Gesichter in den Vordergrund der rechtlichen und gesetzlichen schwierige Situation, die alle Migrantenkinder in Italien geboren wirkt mit den Bewohnern und ihren Familien seit vielen Jahren.

Ein Projekt zur “Ancona Respect”, die die Liste der so viele, und ignoriert oder ausgeblendet, positive Maßnahmen, die die Curva Nord hat immer gespielt, für die er gewann Preise und Auszeichnungen, auch wenn nicht erforderlich eintritt.

Die US-Ancona 1905 (die das Projekt sponsert); das Team, das die Stadt von Ancona in der heruntergekommenen italienischen Fußball repräsentiert, ist das ultimative Ziel für alle, die Kinder und die wichtigste Stadt von Ancona, die sonst nicht möglich gewesen wäre, etwas anderes zu tun, die zu den berühmten träumen weiterhin haben “t-shirt und Pallo.”
Jetzt ist die rote und weiße T-Shirt, ist mehr wert, es ist auch die Geschichte von der roten und weißen Leidenschaft der letzten 40 Jahre, wenn sie nicht Meister werden, wird sicherlich Was bedeutet das rote und weiße T-Shirt, vielleicht Fans werden sicherlich wissen, ein Ding, den Sport zu dienen.

prova14c

Presentado proyecto de colaboración entre ayer Curva Nord y Ancona Respetar fútbol de la escuela.

En el paraje natural de la pasión de vítores blanco y rojo, el estadio dórico Victory Avenue, los chicos de la Curva Nord han presentado los resultados de un proyecto de solidaridad y amor por su ciudad que había recibido la negativa de la administración de la ciudad de Alcalde Valeria Mancinelli .

De hecho será utilizado para apoyar el proyecto de la escuela de la introducción en el deporte para la inclusión social y contra toda forma de discriminación “Ancona Respeto”, los fondos que estaban destinados originalmente para la renovación de un parque público que se dedica a la memoria de los aficionados de la curva norte desapareció.

La escuela de fútbol “Respeto Ancona” tiene como objetivo principal el deporte como medio de educación a los valores de la aceptación de los demás y de la integración social, y se enfrenta a la vanguardia de la situación difícil reglamentario y legislativo que afecta a todos los hijos de inmigrantes nacidos en Italia con los residentes y sus familias por muchos años.

Un proyecto de “Respeto Ancona”, que entra en la lista de tantos, e ignorados u ocultos, acciones positivas que la Curva Nord siempre ha jugado, por la que obtuvo premios y reconocimientos, incluso si no es necesario.

Los EE.UU. Ancona 1905 (que patrocina el proyecto); el equipo que representa a la ciudad de Ancona, en la decadencia del fútbol italiano es el objetivo final para todos esos niños y la principal ciudad de Ancona, que de otro modo no habría sido capaz de hacer nada más, que siguen a soñar la famosa “malla y Pallo.”

Ahora, la camiseta roja y blanca, vale más, es también la historia de la pasión roja y blanca de los últimos 40 años, si no van a ser campeones, sin duda lo que hace esa camisa roja y blanca, tal vez los fans seguramente saben una cosa puede servir al deporte.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ancona Respect next step….

 

imgres (2)

 

 

Comincia oggi, con il primo incontro ufficiale la stagione dei ragazzi della scuola calcio che saranno impegnati “fuori casa” ad Agugliano, con la squadra degli esordienti, ma ancora più importanti le novità che verranno presentate domani pomeriggio proprio al Dorico durante la conferenza stampa, in cui Ancona Respect (alle ore 17.00) presenterà insieme ai ragazzi della Curva Nord Ancona, un progetto di collaborazione che sicuramente rappresenta un grande passo avanti per tutti i tifosi biancorossi.

DM

 

“La Curva Nord Ancona invita gli organi d’informazione a partecipare alla presentazione del progetto di collaborazione a favore della scuola calcio Ancona Respect che si terrà martedi  07.10.2014 alle ore.17.00..presso lo stadio Dorico di Ancona.
Durante l’incontro verranno illustrate le modalità e le finalità del progetto che vede coinvolte anche la Polisportiva Assata Shakur e Sosteniamolancona fondatrici della scuola calcio patrocinata dalla US. Ancona 1905. “
IL PRESIDENTE ANCONA RESPECT
SILVANA PAZZAGLI

 

 

Direttivo Sosteniamolancona del 01.10.2014

 

Il direttivo di Sosteniamolancona si è riunito presso al sede di via Piave 17 nella serata di ieri (1.10) e ha indicato all’unanimità come presidente pro-tempore Raffaele Vietri in sostituzione del dimissionario Francesco Prosperi.

Il ruolo di vice-presidente sarà ricoperto da Paolo Bartola, mentre i due amministratori che rappresenteranno l’associazione nel cda della US Ancona 1905 srl saranno: Andrea Biekar e Lorenzo Gambelli.

Il neo presidente Raffaele Vietri ha esposto un progetto programmatico fino alle nuove elezioni del 2015 che poi avrà sviluppo nel triennio successivo.

Designed for Free Scratch Card Games in Collaboration with Cheltenham Gold Cup